"Noi creiamo professionisti"

Chiarimento definitivo

Lettera Presidenza Consiglio dei Ministri 1Lettera Presidenza Consiglio dei Ministri 1

Leggi tutto...

Settimana della Festa della Mamma

FEDERFIORI CONFCOMMERCIO ISETTIMANA 2mprese per l’Italia
PROCLAMA LA SETTIMANA DELLA FESTA DELLA MAMMA

Per evitare assembramenti e cautelare la salute di tutti, nei negozi di fiori la Federfiori, Federazione Nazionale Fioristi vuole festeggiare le mamme italiane non solo domenica 10 maggio, ma tutta la settimana dal 4 al 10 Maggio, perché il nostro affetto più  “stabile” possa avere un regalo sincero, i nostri fiori e piante per una intera settimana per tutte mamme italiane.
PER UN’INTERA SETTIMANA
Per rendere più agevole gli acquisti per la festa della mamma ed evitare code ed  assembramenti nei negozi di fiori …per salvaguardare la nostra salute e soprattutto quella dei nostri clienti
Federfiori ha deciso di proclamare la settimana della mamma.
porta in casa la gioia e l’allegria come un raggio di sole, porta una nota piacevole di colore, di profumo e di natura. I fiori migliorano lo stato di salute, il buonumore e rendono perfino più sensibili ai bisogni degli altri.
Regala fiori al tuo “Congiunto” più importante - la tua mamma!
#Federfiorialtuofianco

Leggi tutto...

I fioristi riaprono

In risposta alle varie interpellanze di #Federfiori,

la Faq pubblicata sul sito del Governo autorizza il commercio al Dettaglio di piante e fiori su tutto il territorio nazionale,

escluse le Regioni con restrizioni specifiche.

http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa

 Rosario Alfino

Presidente Federfiori-Confcommercio

Leggi tutto...

e-commerce Federfiori

Il servizio E-Commerce Federfiori non è temporaneamente attivo.

Ci scusiamo per il disagio.

Leggi tutto...

Mi Manda Rai Tre

Copia di Copia di Black and Orange Unity World Refugee Day Social Media Graphic

Leggi tutto...

Sulle riaperture ancora dubbi

Ieri la Ministra Bellanova ha nuovamente preso posizione sul tema “Aperture Negozi” sul suo profilo Facebook, ma, stante la formulazione del DPCM del 22 marzo, non possiamo dare ai Fioristi alcuna garanzia che gli organi di controllo orientino i loro comportamenti anche sulla base di queste comunicazioni informali.

Il Presidente Confcommercio, Carlo Sangalli, ha sollecitato il premier Conte anche su questo argomento e confidiamo di avere in tempi brevi una risposta chiara.
Invitiamo i Colleghi che abbiano ricevuto verbali di sanzione per l’apertura, dopo le affermazione del Ministro, ad inviarne copia al nostro indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per avere un parere legale, infatti, sarebbe possibile provare a far valere l'affidamento indotto dalla FAQ (sez. PUBBLICI ESERCIZI ED ATTIVITÀ' COMMERCIALI ) che, in ogni caso, è ancora diffusa sul sito ufficiale del Governo.

https://www.politicheagricole.it/…/Serv…/L/IT/IDPagina/15259

Leggi tutto...

Chiediamo chiarimenti

Siamo stati costretti a scrivere un comunicato ad Ansa per fare chiarezza, in seguito al caos creato dagli organi di informazione.

Spett.le Redazione Ansa

Chi scrive è Rosario Alfino, Presidente di Federfiori – Confcommercio, associazione che rappresenta e tutela i fioristi italiani. Chiediamo, proprio a tutela della categoria, la pubblicazione del seguente comunicato:

Facciamo seguito alla pubblicazione della FAQ sul sito del Governo che si riferisce alla vendita di piante e fiori dopo il Dpcm del 22 marzo 2020 e alla successiva pubblicazione di dichiarazioni sulla pagina sua Facebook del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali, Teresa Bellanova.
Il Decreto del 22 marzo esclude, senza ombra di dubbio, che le attività di fioristi al dettaglio con codice Ateco 47.76.10 possano riaprire al pubblico, mentre il Ministro afferma che i fioristi possono riprendere le attività.
Secondo il Decreto, le attività che possono commercializzare fiori e piante sono quelle connesse alla loro produzione, quindi solo ed esclusivamente quelle con codice Ateco 01, che in realtà non avevano mai smesso di operare. Inoltre, ci chiediamo, come fanno i supermercati che non sono coltivatori diretti e quindi non in possesso del codice Ateco 01, a vendere fiori e piante al dettaglio?

Troppa confusione e troppe ordinanze in disaccordo: gli italiani possono uscire di casa solo per comprovati motivi di prima necessità, come si inquadra l’acquisto di fiori e piante?
Va fatta immediata chiarezza sui codici Ateco che possono rimanere aperti per evitare agli operatori di incorrere in sanzioni amministrative e penali.

Le notizie che sono rimbalzate sui maggiori telegiornali, testate giornalistiche e siti di informazione, non danno la corretta informazione. Federfiori-Confcommercio ha chiesto un chiarimento ufficiale al Ministro ma ad oggi non abbiamo ricevuto risposte.

Leggi tutto...

Orario Uffici

A partire da oggi, gli Uffici Federfiori-Confcommercio saranno aperti dalle ore 8.30 alle ore 12.30

Leggi tutto...