•  
  •  MG 4891
  • copertina editoria 
  • p09 begonia2HR tcm52-37160
  • tn 03 tcm52-64487
  • f06 Lathyrus1

Consiglio Nazionale Federfiori 2016

Gruppo Consiglio 2016

 

Un appuntamento importante

La recente riunione di Consiglio Nazionale Federfiori Confcommercio Imprese per l’Italia, tenutasi a Milano nei giorni 10 e 11 Luglio, si è dimostrata ancora una volta un appuntamento importante per delineare il futuro della Categoria, definirne le linee di sviluppo strategico, nonché preziosa occasione per fare il punto della situazione.

In un clima sereno e costruttivo si è affrontato ciascun punto all'ordine del giorno con la voglia di contribuire alla soluzione dei problemi per il bene della categoria. Giunta 2016

Il Consiglio ha votato all’unanimità la nuova squadra proposta dal Presidente Carlo Sprocatti: Piero Amarante alla Vice presidenza, Salvatore Petracca e Mario De Palma in Giunta, Lucia Carbognin ricoprirà il ruolo di consigliere Tecnico Politico. Il Consiglio ha dato poi mandato al presidente , se lo riterrà opportuno, di proporre un nominativo per la carica di Vice presidente, tale carica verrà poi ratificata dal Consiglio.

 

 

Gli argomenti toccati durante l’incontro sono stati molteplici, dalla Politica Sindacale alla Scuola. Tante le iniziative future come il dialogo aperto con Feniof e  il sostegno di Federfiori alla ricorrenza della Festa dei Nonni, insieme ad Unicef e a 50&Più. Si è andati poi ad illustrare le nuove importanti collaborazioni commerciali, tra le quali spiccano nomi di rilievo come Faxiflora e Chrysal.

Approvate le Linee Guida

Acquisizione a schermo intero 22042016 15.43.44.bmp

UN IMPORTANTE RISULTATO 
La Giunta Regionale lombarda ha approvato le Linee guida per la disciplina delle cessioni solidaristiche da parte di enti non commerciali, in attuazione della Legge Regionale 24/2015.
Si tratta di un provvedimento fortemente sollecitato dal Sistema Confcommercio e frutto di un articolato confronto – in collaborazione con l’Unione Regionale Fioristi e la Federfiori – con l’Assessorato regionale allo Sviluppo Economico.

Leggi tutto


Il provvedimento detta gli indirizzi per la gestione delle attività occasionali di cessione esercitate su suolo pubblico o privato aperto al pubblico, e recepisce diverse nostre richieste tra cui:

- Merci oggetto di cessione: dichiarazione che la merce ceduta proviene da una effettiva e regolare filiera produttiva

- Enti non commerciali: obbligo di deposito dello statuto, atto costitutivo e dichiarazione del legale rappresentante della onlus

- Aree: individuate dai Comuni previa consultazione delle associazioni maggiormente rappresentative del commercio, tenendo conto della densità delle attività commerciali e con l’obiettivo di evitare eccessiva concentrazione in prossimità dei negozi

- Modalità: divieto di svolgere cessioni con mezzi organizzati professionalmente (pubblicità, insegne, locali o strutture attrezzate, nonché generatori o amplificatori)

- Occasionalità: espressamente previsto che il Comune non possa autorizzare più di due cessioni consecutive del medesimo prodotto nella medesima area 

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database